Nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale: 3 consigli per il trattamento

Contenuti

La nostra mano è composta da 27 ossa, 36 articolazioni e 43 muscoli. Tutto ciò è necessario affinché possiamo afferrare, scrivere, spremere o suonare uno strumento. La sindrome del tunnel carpale influisce sulla funzione della mano ed è scomoda e dolorosa. Per questo motivo viene prescritta innanzitutto una stecca di posizionamento notturno. Tre consigli importanti sui tutori e sui supporti per la mano per la sindrome del tunnel carpale che dovresti assolutamente conoscere se vuoi dormire di nuovo presto senza dolori.

Cos’è la sindrome del tunnel carpale?

Quasi un tedesco su dieci tra i 40 ei 70 anni soffre della cosiddetta sindrome del tunnel carpale, le donne ne sono colpite circa cinque volte più spesso degli uomini . Nella sindrome del tunnel carpale, un nervo specifico nella zona del polso si restringe. Ciò porta a disagio e dolore.

Se i sintomi si verificano frequentemente o in modo persistente, di solito è necessario un intervento chirurgico. Le complicazioni non sono rare. Ora esiste un modo delicato per trattare la sindrome del tunnel carpale con una nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale. Il trattamento ha lo stesso effetto dell’intervento chirurgico. La nuova procedura terapeutica che qui descriviamo si chiama curpal® .

Ma prima di spiegarvi come funziona la nuova stecca curpal® per la sindrome del tunnel carpale, vediamo prima come funziona il trattamento convenzionale della sindrome del tunnel carpale.

Primo passo: prescrivere una stecca di posizionamento notturno

Il primo passo nel trattamento della sindrome del tunnel carpale è prescrivere una stecca di posizionamento notturno convenzionale. Questa stecca ha lo scopo di evitare che la mano si pieghi durante la notte. Per fare questo, di notte mette la tua mano in una posizione in cui non puoi muoverla. Quindi la mano è immobilizzata. Se togli la stecca domattina, allora

  • avvertire una sensazione di formicolio o prurito
  • Il tuo polso sembra un po’ arrugginito e…
  • Devi prima spostarlo.

Alcuni pazienti riferiscono di non riuscire a dormire bene o profondamente con la stecca di posizionamento notturno. E solo ognuno può decidere da solo se è davvero meglio che essere svegliati dal dolore.

Di notte potete farvi prescrivere un tutore per il tunnel carpale convenzionale, la compagnia di assicurazione sanitaria coprirà i costi e potete acquistare questo tutore ortopedico per il polso in un negozio di forniture mediche. Ciò elimina la domanda più frequente: come fasciare un polso se si soffre della sindrome del tunnel carpale?

Tuttavia, non seguire in nessun caso il consiglio di indossare la stecca di posizionamento notturna durante il giorno. Perché così facendo puoi creare il contrario di ciò che speri di ottenere indossandolo

Qual è il reale vantaggio di una stecca di posizionamento notturno o di una stecca per il polso?

Molti malati si chiedono: perché una stecca per la sindrome del tunnel carpale? Qual è lo scopo di una stecca per il polso? Innanzitutto devi sapere che una stecca di posizionamento notturno convenzionale agisce come un tutore per il polso: allevia e stabilizza il polso immobilizzandolo.

Ma questo ci porta ai loro effetti negativi. Almeno se indossi la benda sulle mani durante il giorno. Alla domanda: “Posso indossare la stecca di posizionamento notturno anche durante il giorno?” la risposta chiara è: no! Perché indossare permanentemente una stecca di posizionamento notturno (alcuni la chiamano anche fasciatura o stecca per il polso) può avere l’effetto opposto di quello che realmente desideri.

Considerando la meccanica complicata e la complessa struttura della mano, questo ha senso. Una mano è una vera meraviglia e questa meraviglia è progettata per muoversi.

Se non muovi le mani, noterai che le funzioni essenziali come la mobilità o la forza diminuiscono rapidamente. Una stecca di posizionamento notturno, tuttavia, immobilizza la mano e il polso durante la notte. Questo ha molto senso anche se soffri della sindrome del tunnel carpale. Ma solo di notte.

Questa fasciatura convenzionale impedisce alla mano di piegarsi durante la notte. Questa instabilità è spesso il fattore scatenante della comparsa di sensazioni anomale. Se però indossi la fasciatura per le mani anche durante il giorno, accade esattamente il contrario: la tua mano si irrigidisce e la tua forza diminuisce. Perchè questo? Perché la vera funzione del polso è il movimento.

Secondo passo: l’intervento chirurgico

Tuttavia, spesso si consiglia di indossare la stecca di posizionamento notturna o la fasciatura per le mani anche durante il giorno! Ma se li indossi durante il giorno, corri un grosso rischio. Rischia che il polso diventi sempre più rigido e che la forza nella mano e nelle dita diminuisca.

Ma ciò che è veramente fastidioso è che indossare costantemente una stecca durante la notte non cambia nulla sul tunnel carpale ristretto. Perché la vera causa, cioè la pressione sul nervo che causa il dolore, rimane ancora.

Pertanto, prima o poi non c’è modo di aggirare l’operazione. Si dice: “Se la fasciatura del polso non aiuta, è necessario un intervento chirurgico”. E questo è davvero particolarmente fastidioso, perché perché ti sei fatto carico di tutto?

Diamo quindi un’occhiata a un modo nuovo e più delicato per trattare la sindrome del tunnel carpale utilizzando un tipo di fasciatura per le mani completamente diverso. Cioè con la stecca per la sindrome del tunnel carpale curpal® .

Suggerimento 1: quale tutore per la sindrome del tunnel carpale? Questa stecca per la sindrome del tunnel carpale aiuta davvero.

curpal® è una nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale che ha lo stesso effetto di un intervento chirurgico: questa benda per le mani allarga il tunnel carpale. Ma mentre la tradizionale stecca di posizionamento notturno immobilizza semplicemente la mano, la nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale allunga il tunnel carpale. Questo allungamento può alleviare rapidamente i sintomi.

Questo metodo di allungamento meccanico è nuovo in Germania, negli USA questo tutore per la sindrome del tunnel carpale è conosciuto ed utilizzato da molto tempo. E se si osserva la complessa struttura della mano con le sue numerose ossa, articolazioni e muscoli, diventa chiaro che allungare la mano secondo il principio della nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale fa molto meglio alla complicata struttura che immobilizzarla con un tutore. stecca del polso.

sindrome del tunnel carpale curpal kts
È sufficiente indossare la nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale solo per pochi minuti durante il giorno. Ciò significa che puoi dormire di nuovo senza dolori durante la notte.

Suggerimento 2: Questo è ciò che distingue la stecca per la sindrome del tunnel carpale curpal® dalla stecca di posizionamento notturno convenzionale.

Per capire come funziona la stecca curpal® per la sindrome del tunnel carpale, vale la pena dare prima un’occhiata agli effetti della chirurgia del tunnel carpale. Durante l’intervento si spacca il tetto del canale carpale e si allarga il canale nervoso. Ciò riduce la pressione sul nervo e i sintomi scompaiono .

Purtroppo, tale operazione è spesso associata a lunghe assenze. Non è raro che si verifichino complicazioni come disagio persistente o ipersensibilità e indurimento della cicatrice. Se non volete accettare questi rischi, il trattamento con la stecca per la sindrome del tunnel carpale curpal® è per voi una vera alternativa.

Perché la nuova procedura terapeutica fa esattamente la stessa cosa dell’intervento chirurgico: allarga il tunnel carpale. Ciò può portare ad un rapido e notevole sollievo dei sintomi. Questo metodo di allungamento meccanico è nuovo in Germania. È stato utilizzato negli Stati Uniti per molto tempo.

Suggerimento 3: Questo è ciò che rende il trattamento con la nuova stecca curpal® per la sindrome del tunnel carpale così efficace.

Durante il trattamento con la stecca curpal® per la sindrome del tunnel carpale, la mano viene spinta in una sorta di polsino. Successivamente, mediante una pompa manuale, simile a un misuratore di pressione sanguigna, viene gonfiato un cuscino d’aria nel manipolo curpal® . Ciò crea tensione nella mano, che allunga il canale carpale.

Grazie allo stiramento il nervo che scorre nel canale carpale, il nervo mediano, ottiene nuovamente più spazio e la pressione sul nervo diminuisce. Di conseguenza, i sintomi della pressione nervosa, come formicolio alle dita, dolore notturno o intorpidimento, scompaiono.

Leggi il resoconto dell’esperienza su focus.online

Quando indossare la nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale curpal® ?

Il nostro consiglio per ottenere il miglior successo possibile dal trattamento con la stecca per tunnel carpale curpal® è 3 x 3 x 3. Ciò significa: prendere la stecca per la sindrome del tunnel carpale, inserire la mano, gonfiare il cuscino d’aria e mantenere la pressione per circa tre minuti. Fallo tre volte di seguito, quindi il tutto richiede circa 10 minuti in totale.

Basta ripetere questo ciclo di trattamenti tre volte al giorno, ad esempio al mattino dopo colazione, a mezzogiorno dopo pranzo e alla sera. Nel complesso, il trattamento non ti costerà più di circa 30 minuti al giorno. Dovresti notare un notevole miglioramento dei sintomi dopo sole 6-8 settimane.

Poiché il nuovo tutore per la sindrome del tunnel carpale curpal® è sul mercato solo dall’autunno 2016, non esistono ancora studi rappresentativi sui suoi effetti. In un sondaggio condotto tra i pazienti alla fine del 2020, numerosi utenti hanno confermato che il successo del trattamento è evidente già dopo pochi giorni con il trattamento precoce. Più la sindrome del tunnel carpale è avanzata, più tempo potrebbe essere necessario affinché i sintomi migliorino.

Il tutore per la sindrome del tunnel carpale curpal® è il primo e unico modo in Germania per trattare efficacemente la sindrome dolorosa del tunnel carpale senza intervento chirurgico. La cuffia allarga il tunnel carpale, il che di solito può alleviare rapidamente i sintomi.

Conclusione

Indossare una stecca per il polso da solo non può eliminare la causa della sindrome del tunnel carpale. Pertanto, prima o poi non c’è modo di aggirare l’operazione. Si dice: “Se la stecca non aiuta, devi operarti”.

Indossa la tua stecca di posizionamento notturna convenzionale se ti senti a tuo agio. Ma se possibile, indossali solo di notte. Indossa curpal®, la nuova stecca per la sindrome del tunnel carpale, durante il giorno. Come descritto sopra: 3 x 3 x 3.

Perché il trattamento con il nuovo tutore per tunnel carpale è un’alternativa efficace ai tutori e alla chirurgia.

curpal® è il primo e unico modo in Germania per trattare la dolorosa sindrome del tunnel carpale senza intervento chirurgico. Il trattamento con la stecca curpal® per la sindrome del tunnel carpale allarga il tunnel carpale, il che di solito può alleviare rapidamente i sintomi.

Diviso:

Articoli interessanti

Novità sul KTS

Vi terremo aggiornati e vi forniremo informazioni sui metodi di trattamento della sindrome del tunnel carpale.

curpal®

Non sei sicuro?

Fai l'autotest qui